Autunno e Inverno: gli oli essenziali da avere in casa

Sembra incredibile ma siamo quasi a fine novembre. Il caldo eccezionale degli ultimi mesi non ha aiutato a proiettarci verso il fatto che mancano solo 35 giorni a Natale. E mentre aspettiamo insieme le lucine accendersi per le strade, il film sul divano con la copertina e una tazza fumante tra le mani, vi lascio una lettura veloce che possa aiutarvi a scegliere gli olii essenziali che non possono mancare in casa per questo inverno.

Come per l’alimentazione, seguire la stagionalità per gli oli essenziali è molto importante. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, l’autunno è il tempo in cui lo yang si rifugia nell’interno, protetto da uno yin: “una calma immobilità che protegge l’esterno”.

L'autunno è Il tempo in cui preparasi all’inverno, così come fa la natura.

L’autunno corrisponde alla loggia Metallo che ha una spiccata sensibilità con il polmone e il grosso intestino. Organi di cui dobbiamo prenderci cura e proteggere. Ecco perché

abbiamo bisogno di cibi riscaldanti: il freddo invade un corpo mal protetto, perché il polmone non può più propagare e comandare correttamente la difesa. Sarà importante introdurre tisane calde, meglio ancora con lo zenzero, e bandire i cibi che vengono direttamente dal frigo.

Autunno è anche malinconia, giornate corte e buie. Ecco quindi che dobbiamo agire su più fronti per sostenere due organi essenziali in questo periodo e prevenire la malinconia. 

Ho selezionato per voi 5 Oli Essenziali che sono a mio avviso indispensabili nell'affrontare i prossimi mesi.

  1. Eucalipto - un olio essenziale dall’effetto balsamico indispensabile da utilizzare in diffusione. Antisettico e antibatterico, è un ottimo decongestionante delle vie respiratorie. Se aggiungete qualche goccia rinfrescante ed energizzante di Olio Essenziale di Limone andrete a sostenere anche il buon umore;
  2. Ravensara: uno degli oli antivirali, antisettici e antibatterici più potenti in Natura. La sua parola chiave è “protezione”. Dal profumo fresco e balsamico, ha proprietà immunostimolanti, utile contro le infezioni batteriche e virali, influenza, bronchite, faringite;
  3. Un altro olio essenziale perfetto per questo periodo dove siamo soggetti a raffreddori è l'olio essenziale Alta Quota, una sinergia di pino mugo e menta dal potere stimolante, espettorante e tonico.
  4. Wintergreen, un olio essenziale poco conosciuto ma che viene impiegato fin dall’antichità per lenire problemi respiratori e infiammazioni come tosse, mal di gola e raffreddore;
  5. Caldo Inverno: una sinergia di Arancio, mandarino, cannella, timo, mirto, uva rossa. L’inverno richiede l’utilizzo di oli essenziali dall’energia riscaldante, che agiscono sul corpo stimolando la circolazione ed il sistema immunitario, e sulla mente restituendo il calore e la positività del sole. Il calore che conforta, avvolge e custodisce.

Ora so già che vi state chiedendo: "e come li uso?"

Fra i metodi per usare gli oli essenziali ci sono:

  • la diffusione ambientale, tramite apposito diffusore. È il modo più semplice per conoscerli e iniziare a utilizzarli. È un ottimo metodo per profumare la casa, disinfettare le stanze che stanno a lungo chiuse. Oppure puoi metterne 4-5 gocce negli umidificatori dei termosifoni. In entrambi i casi l’aroma degli oli essenziali agisce andando a stimolare direttamente la corteccia cerebrale e il sistema limbico;
  • il massaggio cutaneo, che non va mai fatto con gli oli essenziali puri. E' sempre bene diluirli in un olio vettore, come l'Olio di Mandorle. Ne bastano poche gocce per sentire i benefici;
  • suffumigi, che si fanno mettendo qualche goccia di oli essenziali in un recipiente con acqua bollente e poi se ne respira il vapore profumato. Potete aggiungere qualche goccia di Olio essenziale di Lavanda per evitare che gli oli più potenti creino bruciore alle mucose o agli occhi;
  • Il pediluvio, la nostra base, il nostro appoggio e le nostre “radici”. Come tali meritano la dovuta attenzione, esattamente come altre parti del corpo. In questa stagione spessissimo puoi trovarti ad avere i piedi freddi, specie se hai trascorso un bel po’ di ore a passeggiare fuori. Il pediluvio è il miglior rimedio per evitare un raffreddore quando si è stati esposti al freddo e per curare piccoli fastidi in poco più di un quarto d’ora. Basterà mettere dell’acqua calda in una bacinella (o nel bidet), aggiungere gli oli essenziali e un po' di sale integrale. Rimedio super efficace anche in caso di mal di testa da febbre, in questo caso unendo qualche goccia di Olio essenziale di Lavanda e di Olio Essenziale di Menta